Toro

Una delle principali caratteristiche di Zamora è l’aver saputo conservare la propria essenza rurale: ciò rivela la persistenza delle sue tradizioni e il rifiuto che oppone ad uno sviluppo industriale senza controllo.

Il Museo Etnografico di Castilla e León, situato nel capoluogo di provincia Zamora, rivela l’importanza della componente rurale nella regione, della cultura popolare e del folklore.

Fra le specialità gastronomiche di Zamora troviamo il "rebojo" e l’ "arroz a la zamorana". La città di Toro, che si trova nella provincia di Zamora, è particolarmente apprezzata per il folklore, che si è conservato nel tempo. Si tratta di una città di piccole dimensioni, a 34 km dal capoluogo di provincia Zamora, ed ha circa 10000 abitanti. Per coloro che studiano lo spagnolo questo costituisce un notevole vantaggio, perché consente una reale immersione nella lingua. La città di Toro è ugualmente conosciuta per la produzione di vino: in part5icolare, produce vini rossi di altà qualità. Cristoforo Colombo portò con sé il vino di Toro nella sua spedizione del 1492, a seguito della quale scoprí le Americhe. Diversi sono i monumenti storici e religiosi che si possono ammirare a Toro. Tra questi ricordiamo la famosa colegiata, la chiesa collegiale di Santa Maria la Mayor, situata nel centro della città. All’interno della chiesa è posto il quadro de La Virgen de la Mosca, un’opera d’arte molto conosciuta che è stata oggetto di numerosi studi.

Consigliamo vivamente di passeggiare per la città e osservare le strutture architettoniche delle case, poiché dal punto di vista architettonico Toro è semplicemente sorprendente.

powered by: olecourses.com © 2017
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza utente su olecourses.com Accettare Per saperne di più